I Luoghi di Sailor Moon: l’ingresso di Azabu Jūban e la Shopping Street

Introduzione

In ogni saga televisiva e cinematografica di grande successo, specialmente in quelle fortemente caratterizzate da un contesto culturale e geografico prepotente come in Sailor Moon, sono presenti dei luoghi simbolo, immagini che diventano una sorta di icone con le quali l’opera viene identificata.
L’impatto visivo è talmente potente, che in taluni casi, l’immagine diventa inscindibile dalla saga in cui è collocata ed ogni riferimento all’opera, non può che richiamare nella mente dello spettatore l’immagine o il luogo in oggetto e viceversa.
Questo è il caso del luogo di cui si occuperà l’articolo, il terzo della serie ma il primo a scendere in dettaglio tra le vie di Azabu-Jūban, per un tour guidato nella casa di Usagi e compagne.

La zona della stazione, di fronte ad Ichinohashi Bridge: l'ingresso di Azabu-Jūban

La zona della stazione, di fronte ad Ichinohashi Bridge: l’ingresso di Azabu-Jūban

L’ingresso di Azabu-Jūban
Esistono molti studi antropologici sulla città di Tokyo e sulle sue origini, come ad esempio il lavoro di un famoso professore di Harvard, Theodore Bestor, intitolato “Neighborhood Tokyo”, in cui si evidenzia una caratteristica singolare ed interessante dei quartieri della capitale: tendono a ruotare e conformarsi attorno ai loro distretti commerciali.
Da notare che in alcuni di questi quartieri, la zona commerciale è spesso limitata ad una sola strada, in cui sono presenti tutti gli esercizi commerciali e dove si svolgono tutte le attività.
Anche Azabu-Jūban ha una sua via dedicata molto famosa, anche se non l’unica in questo caso e non stupisce che come altri distretti di Tokyo, la vita in questa zona, nella realtà come nella saga, ruoti attorno al suo distretto commerciale.
Il viaggio nei luoghi di Sailor Moon inizia qui, all’ingresso dell’area commerciale, nello specifico ad Azabu Street (麻布通り).
E’ già stato accennato in un articolo precedente, che in Giappone il sistema di identificazione delle strade e degli indirizzi è diverso da quello occidentale. Tuttavia, ad alcune piazze ed arterie molto importanti come questa, viene attribuito un nome.

L'iconografico cartello di Azabu-Juban, come appare nell'anime storico e nel manga

L’iconografico cartello di Azabu-Juban, come appare nell’anime storico e nel manga

Nel punto d’ingresso che da Azabu Street si inoltra verso il centro di Jūban, vi era il famosissimo cartello divenuto icona della serie animata degli anni ’90.
Molto spesso scambiato per una torre vera e propria dai fan della saga, questo cartello pubblicitario avvertiva i viaggiatori ed i cittadini che stavano entrando nella zona commerciale del distretto.
Al contrario dell’anime, dove veniva raffigurato come un parallelepipedo a base quadrata, il cartello reale aveva una base triangolare ed era meno alto di quanto non apparisse in disegno.
La sua funzione non era quella di pubblicizzare note aziende private giapponesi, ma l’area commerciale ed il distretto stesso.
Il testo, espresso tramite kanji sui vari esagoni delle facciate, recitava 麻布十番 (Azabu Juban), 商店街 (Shopping Street).
Oltre a questo, verosimilmente su un altro lato del cartello, una scritta riportava anche che Azabu-Juban era la “Città dei Sorrisi”.
Sfortunatamente e con grande dispiacere di tutti i fan dell’anime e del manga, oggidì il cartello non esiste più, abbattuto alla fine degli anni novanta a fronte della riqualificazione urbanistica dell’area e della costruzione della stazione metropolitana.
Nonostante questo, il cartello di Azabu-Jūban sopravvivrà nel cuore e nei ricordi di tutti gli appassionati, come il simbolo di quel luogo che le Guerriere Sailor chiamano casa.

Il cartello in alcune rare foto d'epoca. Nell'immagine di sinistra, appare alle spalle delle cinque doppiatrici dell'anime storico

Il cartello in alcune rare foto d’epoca.
Nell’immagine di sinistra, appare alle spalle delle cinque doppiatrici dell’anime storico

L’ingresso ai giorni nostri: Sailor Moon Crystal
La ristrutturazione del Distretto, cominciata proprio sul finire del secolo scorso, ha portato ad un netto miglioramento del sistema dei trasporti dell’area di Azabu, prima difficilmente raggiungibile a causa dell’intenso traffico urbano e di una sola linea di bus da cui era servita.
Dove un tempo era collocato il famoso cartello, ora vi è l’ingresso alla stazione della metropolitana, la quale è raggiunta da due linee, la Tokyo Metro Namboku Line e la Toei Oedo Line.
Nella serie animata Sailor Moon Crystal, quasi a titolo di tributo ai luoghi dell’anime storico, in alcune scene è presente e ben visibile proprio l’ingresso alla metropolitana, che regala allo spettatore un senso di continuità aldilà del tempo.Azabu Juban Station Crystal comparision

 

Azabu-Juban Shopping Street
Partendo dall’uscita della metropolitana e svoltando a sinistra, lasciandosi alle spalle il Ponte Ichinohashi (il quale porta il nome dell’omonimo parco, presente in Sailor Moon e di cui ci occuperemo in un altro articolo), si raggiunge la celeberrima Shopping Street.
Questa strada è il cuore pulsante del distretto commerciale e raccoglie in sé l’eredità di oltre trecento anni di tradizione del commercio, fin dal periodo Edo, abbracciando al tempo stesso la naturale propensione degli abitanti allo scambio interculturale; sono infatti molti gli stranieri che si recano nel distretto per fare acquisti, regalandogli di conseguenza, un’aria ed uno stile decisamente internazionali.
Tutto questo è ravvisabile all’interno della serie animata, in Crystal certamente, ma ancor di più nelle serie dell’anime storico.
Sono molte le puntate dove le protagoniste si divertono a fare shopping, visitando i negozi tipici di Azabu e molti di questi negozi sono proprio quelli presenti nella realtà.
Un’altra particolarità della Shopping Street, che sottolinea la predisposizione naturale dei suoi abitanti all’apertura verso il mondo esterno e all’ospitalità, sono le statue poste ai lati del marciapiede, presenti anche in altre strade del distretto per un totale di 12 installazioni, realizzate da famosi artisti internazionali in collaborazione con le loro ambasciate (che è bene ricordarlo, abbondano in questa zona) e fortemente volute dall’amministrazione locale, sempre in tema con la politica improntata al sorriso, di questo meraviglioso distretto.
Proseguendo oltre lungo la via, è possibile incontrare un altro dei luoghi iconografici di Sailor Moon, il Crown Game Center e percorrendola fino in fondo, tramite una piccola deviazione, si raggiunge Patio Jūban , famosa piazza al centro del distretto dove sono collocati la statua di Kimi-chan e la gioielleria della madre di Naru Osaka.
Insomma, tra le vie di Minato e dei suoi distretti la realtà coincide, come non mai, con la fantasia e ad ognuno dei luoghi che ogni appassionato ha imparato ad amare, dedicheremo il giusto spazio.
Il viaggio è cominciato.

La Shopping Street nelle due versioni animate e nella realtà.

La Shopping Street nelle due versioni animate e nella realtà.

Haltarad

Copyright © The Light Side of the Moon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...